Home
Sede in LOMBARDIA  via lario
______________________
Via Lario, 7, 20811 Cesano Maderno MB, Italia
 Contatti: 3281627415 - 3801987342

RICORSO AL GIUDICE DEL LAVORO PER IL PAGAMENTO DELLE FERIE MATURATE E NON GODUTE dal personale docente e ATA che ha svolto servizio tempo determinato nell’a.s. 2012/2013

Il MIUR non ha ancora pagato a gran parte del personale scolastico, docente e ata, l’indennità sostitutiva delle ferie maturate e non godute nell’a.s. 2012/2013 per il servizio prestato con contratto a tempo determinato.

IL CREDITO DI IMPORTO PARI A EURO 1.500,00 CIRCA È MATURATO ALLA FINE DELL’A.S. 2012/2013; pertanto, essendo un credito di lavoro SI PRESCRIVERA’ entro il termine quinquennale; cioè entro il mese di giugno 2018; da quel momento in poi il personale docente e ata non potrà più pretendere alcun pagamento.

E’, quindi, improrogabile inviare una lettera/diffida con raccomandata indirizzata al MIUR e all’U.S.R. di competenza al fine di interrompere la prescrizione del credito.

ScuolaE’ promuove il ricorso volto ad ottenere il pagamento dell’indennità sostitutiva delle ferie maturate e non godute nell’a.s. 2012/2013 per il servizio prestato con contratto a tempo determinato dal personale docente e ATA.

Il ricorrente che invia la diffida dovrà conservarne una copia munita delle relative ricevute da consegnare al legale, insieme agli altri documenti di seguito elencati, necessari per la proposizione del ricorso, che si possono scaricare:

1. Diffida al Miur, all’U.S.R. e al MEF di competenza;

2. Certificato di servizio relativo all’a.s. 2012/2013 attestante i giorni di ferie richiesti e quelli concessi d’ufficio;

3. Cedolini paga dell’a.s. 2012/2013;

4. Attestazione dell’attuale sede di servizio;

5. Procura alle liti in triplice copia;

6. Copia del documento e C. F.;

7. Copia del bonifico

8. Autocertificazione del reddito per esenzione del contributo unificato;

Se il reddito complessivo della famiglia del ricorrente è superiore a € 34.585,23, il ricorrente sarà tenuto al versamento del contributo unificato.

La quota di adesione al ricorso è di € 200,00.

I DOCUMENTI devono essere inviati con raccomandata A/R al seguente indirizzo:

ASSOCIAZIONE SCUOLAÈ

via G. Curatola N. 3 - 89063 Melito di Porto Salvo

I medesimi documenti devono essere scannerizzati in PDF E INVIATI AL SEGUENTE indirizzo di posta elettronica:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'ASSOCIAZIONE SCUOLAÈ declina ogni responsabilità nella compilazione errata dei documenti o ritardi nell'invio degli stessi.

PER EVENTUALI SPIEGAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA DELL’ASSOCIAZIONE AI SEGUENTI RECAPITI:

3801987342 - 3281627415

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

* L'iscrizione a scuolaÈ… prevede la consulenza gratuita per tutte le problematiche che riguardano il mondo della scuola.

RICORSO AL GIUDICE DEL LAVORO PER LA RICOSTRUZIONE DI CARRIERA DEL PERSONALE DOCENTE E ATA DI RUOLO CON PIÙ DI QUATTRO ANNI DI SERVIZIO DI PRERUOLO

Il MIUR si ostina a riconoscere il servizio svolto dai dipendenti scolastici con contratto a tempo determinato in maniera penalizzante e discriminatoria rispetto al servizio svolto con contratto a tempo indeterminato.

Infatti, ai fini giuridici ed economici, è riconosciuto per intero solo il periodo comprendente i primi quattro anni; il periodo eventualmente eccedente è riconosciuto per due terzi; solo ai fini economici, è riconosciuto il rimanente terzo; ciò vuol dire che su 10 anni di servizio pre-ruolo sono riconosciuti, ai fini giuridici ed economici, solo 8 anni (i primi 4 anni + 2/3 degli altri 6 anni).

Inoltre, in tutto il periodo di servizio di pre-ruolo il personale docente e ata percepisce sempre il medesimo trattamento economico iniziale previsto per il corrispondente personale di ruolo, senza che l’anzianità di servizio gli consenta alcuna progressione stipendiale.

ScuolaE’ promuove il ricorso volto ad ottenere la valutazione per intero di tutto il servizio di pre-ruolo, valido a tutti gli effetti giuridici, al fine di ottenere immediatamente la collocazione nella fascia stipendiale corrispondente e di ottenere le differenze economiche maturate dal primo contratto di servizio a tempo determinato ad oggi, entro i limiti di prescrizione previsti dalla legge.

A tal proposito, è improrogabile inviare una lettera/diffida con raccomandata indirizzata al MIUR e all’U.S.R. di competenza al fine di interrompere la prescrizione delle differenze economiche maturate; in caso contrario, giorno dopo giorno si estinguono anche i crediti sempre più recenti.

Il ricorrente che invia la diffida dovrà conservarne una copia munita delle relative ricevute da consegnare al legale, insieme agli altri documenti di seguito elencati, necessari per la proposizione del ricorso, che si possono scaricare:

1. Diffida al Miur, all’U.S.R. e al MEF di competenza;

2. Decreto di ricostruzione di carriera;

3. Certificato o attestazione del servizio;

4. Tutti i Cedolini paga;

5. Procura alle liti in triplice copia;

6. Copia del documento e C. F.;

7. Copia del bonifico

8. Autocertificazione del reddito per esenzione del contributo unificato;

Se il reddito complessivo della famiglia del ricorrente è superiore a € 34.585,23, il ricorrente sarà tenuto al versamento del contributo unificato.

La quota di adesione al ricorso è di € 250,00.

I DOCUMENTI devono essere inviati con raccomandata A/R al seguente indirizzo:

ASSOCIAZIONE SCUOLAÈ

via G. Curatola N. 3 - 89063 Melito di Porto Salvo

I medesimi documenti devono essere scannerizzati in PDF E INVIATI AL SEGUENTE indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'ASSOCIAZIONE SCUOLAÈ declina ogni responsabilità nella compilazione errata dei documenti o ritardi nell'invio degli stessi.

PER EVENTUALI SPIEGAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA DELL’ASSOCIAZIONE AI SEGUENTI RECAPITI:

3801987342 - 3281627415

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

* L'iscrizione a scuolaÈ… prevede la consulenza gratuita per tutte le problematiche che riguardano il mondo della scuola.

Concorsi: improcedibile il ricorso in mancanza dell'impugnazione della graduatoria definitiva.

È necessario impugnare anche il provvedimento finale con il quale si definisce la procedura concorsuale. La sentenza del TAR Lazio, Sez. IV bis del 17 febbraio 2015

(Il Quotidiano della P.A.).

concorso doc 2018La data di scadenza per aderire al ricorso del concorso 2018 è stata prorogata al 16 gennaio 2018. Possono partecipare i docenti che sono in possesso dei seguenti titoli o requisiti:

 

  • Docenti in possesso del diploma AFAM (vecchio e nuovo ordinamento), anche con ricorsi pendenti per il riconoscimento dell’abilitazione ed inserimento in GAE.
  • Gli Insegnanti Tecno Pratici (I.T.P.), anche con ricorsi pendenti per il riconoscimento dell’abilitazione ed inserimento in GAE.
  • I Dottori di Ricerca, anche con ricorsi pendenti per il riconoscimento dell’abilitazione ed inserimento in GAE.
  • I Docenti con servizio di 180 giorni per 3 annualità, anche con ricorsi pendenti per il riconoscimento dell’abilitazione.
  • I Docenti Abilitati /Abilitandi all’Estero, in attesa del riconoscimento del titolo da parte del M.I.U.R.
  • I Docenti con servizio su sostegno non abilitati, anche con ricorsi pendenti per la partecipazione al T.F.A. Sostegno.
  • I Docenti in possesso di diploma ISEF vecchio ordinamento.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI

Concorso 2018 - Ricorso al Tar Lazio per essere ammessi alla selezione agevolata affrontando solo la prova orale

SCADENZA ADESIONI 16.01.2018 

scuolaÈ… promuove Ricorso al Tar Lazio per partecipare al concorso a cattedra 2018 accedendo direttamente alla prova orale di natura didattico-metodologica, senza affrontare le 2 prove scritte con gli Avv.ti Giuseppe Versace - Giovanna Dell’Anna - Leo Condemi - Fabrizio Cosentino - Gabriele Cuzzocrea.

È imminente la pubblicazione del Bando di Concorso per il reclutamento dei Docenti 2018; il D.Lgs n. 59/2017 prevede 3 prove, di cui 2 scritte ed una orale; tuttavia, l’art. 17 ha previsto una “fase transitoria” che permette esclusivamente ai docenti già abilitati e specializzati entro il 31 maggio 2017 di partecipare al concorso accedendo direttamente alla prova orale di natura didattico-metodologica, senza affrontare le 2 prove scritte. I partecipanti saranno collocati in una “graduatoria regionale di merito ad esaurimento”, dalla quale saranno attinti per accedere direttamente al 3° anno del percorso FIT (saltando i primi due anni), superato il quale potranno accedere al ruolo con contratto a tempo indeterminato. Invece, si ritiene che devono essere ammessi al concorso nella medesima forma agevolata, i docenti che sono in possesso dei seguenti titoli o requisiti:

Il Quotidiano della P.A.it

Calendario

loader

Prossimi Eventi

Nessun evento trovato

Formazione

Accesso Utenti

Menu Utente

Referenti Italia

contentmap_module

Bandi e Concorsi

Rivista on-line

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.