Docenti

a logo stamp 2

Il MIUR con Decreto Ministeriale n. 374 dell'1 giugno 2017 ha deliberato le date di aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto del personale docente ed educativo di II e III fascia valide per il triennio 2017/2020. La scadenza per la presentazione delle domande è stata fissata per il 24 giugno 2017.

Il termine per l'aggiornamento delle GAE (graduatorie ad esaurimento) di cui all'art. 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, già aggiornate per il triennio 2014/2017, è stato prorogato di un anno scolastico (2018/2019).

Le prime fasce delle graduatorie di istituto (GAE) di cui all'art. 5, comma 5, del regolamento di cui al decreto del Ministro della pubblica istruzione 13 giugno 2007, n. 131, per il conferimento delle supplenze ai sensi dell'art. 4, comma 5, della legge 3 maggio 1999, n. 124, saranno aggiornate a decorrere dall'anno scolastico 2019/2020 per il triennio successivo.

I docenti già collocati nelle graduatorie di I fascia delle graduatorie di istituto e che chiedono l’iscrizione in II e/o III fascia per un insegnamento non impartito nelle sedi già espresse all’atto del precedente aggiornamento, possono sostituire, nella stessa provincia di iscrizione della I fascia, una o più istituzioni scolastiche esclusivamente per i nuovi insegnamenti per i quali si chiede l’iscrizione in II e/o III fascia, mentre non è consentito cambiare sedi di I fascia qualora nelle stesse tali insegnamenti risultino già attribuiti.

Concorso docenti

Il d.lgs. n. 59/2017 prevede per la formazione del docente:

- la laurea,

- il superamento di un concorso

- il percorso FIT.

un altro requisito fondamentale previsto dal decreto è possedere 24 crediti formativi universitari o accademici (CFU/CFA), acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche.

scuola pezziNumerose aspettative sulla famosa riforma introdotta dalla legge 107/2015, riforma che avrebbe dovuto trasformare il sistema scolastico in un sistema molto più efficiente, un sistema segnato dalla presenza di presidi- manager , con un nuovo piano di assunzioni straordinario che avrebbe dovuto eliminare completamente le “ famose” supplenze.

Tante delusioni, tante insoddisfazioni che hanno generato un quadro di malcontento generale

Risultato?

G.I. 2017 2020Il Ministero dell’Istruzione sta per pubblicare il decreto che consentirà la riapertura delle graduatorie d’istituto di terza fascia 2017 e dunque il possibile aggiornamento e/o inserimento. Per inserirsi all’interno della terza fascia delle graduatorie di istituto è necessario avere un titolo di studio idoneo ad una determinata classe di concorso. La formazione di tali graduatorie di istituto consentono l'accesso al conferimento delle supplenze brevi o degli incarichi annuali. Gli aspiranti docenti che si inseriscono nella terza fascia delle graduatorie di istituto non hanno bisogno di aver conseguito l’abilitazione all’insegnamento o di aver maturato un periodo di lavoro all’interno della scuola. In base al titolo di studio posseduto, i candidati potranno insegnare per quella determinata classe di concorso, all’interno della scuola dell'infanzia, primaria, o scuola secondaria di primo e/o secondo grado. La pubblicazione del decreto ministeriale è previsto entro maggio/giugno 2017.

IL 25 E 26 MAGGIO SI TERRANNO I TEST DI SOSTEGNO

TFA sostegno

Le date dei test preliminari per tutti gli indirizzi della specializzazione per il sostegno, individuate nei giorni 25 e 26 maggio, a darne comunicazione è stato il Ministero dell’Istruzione, attraverso il Decreto Ministeriale n. 226 del 13 aprile.

L'iscrizione alle prove di accesso e la frequenza dei relativi percorsi sono subordinate al possesso del titolo di abilitazione valido rispettivamente per l'insegnamento nella scuola dell'infanzia, nella scuola primaria, nella scuola secondaria di I grado, nella scuola secondaria di II grado.

I diplomi AFAM vecchio ordinamento, al pari di quelli di maturità magistrale conseguiti entro l’A.S. 2001/02, sono da considerarsi diplomi accademici di secondo livello, abilitanti all’insegnamento, quindi hanno diritto all’inserimento nella II fascia delle graduatorie di istituto.

Afam

L’importante risultato è stato ottenuto in virtù di una decisione del foro di Brindisi. I docenti inseriti nella III fascia delle graduatorie di istituto e in possesso del diploma accademico di conservatorio rilasciato dalle istituzioni oggi definite “di alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) conseguito prima dell’entrata in vigore della riforma di cui alla legge del 21 dicembre n. 508 del 1999 che ha dato vita al “comparto AFAM”, hanno ora diritto a essere inseriti nella II Fascia delle Graduatorie di Istituto. Il Tribunale ha riconosciuto il “valore abilitante intrinseco al titolo accademico in loro possesso”, riguardo a tutte le classi di concorso di loro interesse. Il G.d.L. di Brindisi ha stabilito che i diplomi AFAM vecchio ordinamento sono equiparabili a quelli di maturità magistrale conseguiti entro l’A.S. 2001/02.

Il Quotidiano della P.A.it

Calendario

loader

Prossimi Eventi

Nessun evento trovato

Formazione

Accesso Utenti

Referenti Italia

contentmap_module

Bandi e Concorsi

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.