Studenti
Sede in LOMBARDIA  via lario
______________________
Via del Chiostro, 17, 21026 Gavirate VA, Italia
 Contatti: 3271429807 - 3281627415

Classroom disabled student

Il Ministero dell'Istruzione con nota del 23 agosto 2021 fornisce le indicazioni per la corretta gestione e l’aggiornamento dei fascicoli degli alunni con disabilità nella partizione separata dell’Anagrafe nazionale studenti (ANS) sul SIDI, anche in riferimento agli adeguamenti in atto sulla piattaforma che recepiscono le novità introdotte. Saranno infatti rese disponibili nuove funzionalità al fine di agevolare la visualizzazione dei dati da parte dell’USR e di tutti gli utenti autorizzati all’accesso alle informazioni, in particolare dei componenti del GLO nell’ambito delle procedure finalizzate all’individuazione del fabbisogno di risorse professionali per il sostegno didattico el’assistenza. Nell’ottica di facilitare l’accesso alle informazioni, il tempestivo aggiornamento dei fascicoli degli alunni con disabilità è di fondamentale importanza al fine di rappresentare correttamente l’effettiva presenza di tali alunni nell’istituzione scolastica.  In nota si comunica anche che è in fase di definizione e sviluppo la versione digitale dei modelli di PEI.  Di seguito la nota M.I. del 23.08.2021, prot. n. 2567.

“Ci deve essere un modo migliore per fare le cose che vogliamo un modo che non inquini il cielo, o la pioggia o la Terra.”( Sir Paul Mccartney)astro se

La Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale d’istruzione del Ministero dell’Istruzione (MI), l'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e la Città Metropolitana di Reggio Calabria bandiscono il concorso nazionale “Mi illumino di meno…per rivedere le stelle”.

Raiplay Maestri se

Arte, Scienza, Letteratura, Educazione civica, Informatica ma anche Musica, Teatro, Cinema e tanto altro. Torna maestri, il programma di Rai Cultura realizzato all’interno della collaborazione tra Ministero dell’Istruzione e Rai e condotto da Edoardo Camurri, in onda da lunedì 22 febbraio alle 15.25 su Rai3 e alle 17.40 su Rai Storia. In tutto 100 puntate nel corso delle quali, grazie al contributo di donne e uomini protagonisti della cultura italiana, saranno proposte 200 lezioni su temi scolastici che saranno approfondite, in studio, da una conversazione delle maestre e dei maestri con Edoardo Camurri.Primi protagonisti, lunedì 22 febbraio, la storica e giurista Eva Cantarella, già docente di Diritto romano e Diritto greco all’Università di Milano, che racconta la sfida tra le super potenze Atene e Sparta nella Grecia antica e Giancarlo Coraggio, attuale Presidente della Corte costituzionale, con una lezione sul diritto allo studio e alla cultura nella Costituzione italiana. Martedì 23 febbraio è la volta dello storico dell’arte Claudio Strinati, già Soprintendente del Polo Museale romano, con un focus sugli artisti maledetti da Caravaggio ad Andrea Pazienza passando per Van Gogh, mentre la giornalista scientifica Anna Meldolesi illustrerà, a vent’anni dalla sua scoperta, la mappatura del genoma umano.

01 sistema afamNon conosce crisi l'Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica (AFAM), un'eccellenza italiana nel mondo, costituita da Conservatori di Musica, Accademie di Belle Arti, Accademia Nazionale di Danza, Accademia Nazionale di Arte drammatica, Istituti Superiori per le Industrie Artistiche (ISIA). Da anni si sta verificando una crescita costante di iscritti, di diplomati, e quindi anche di insegnanti e di corsi. Dall’A.A. 2010/2011 gli iscritti sono aumentati mediamente ogni anno del 7%. Nell’anno 2018/19 gli studenti sono stati 76.072. Nello stesso arco di otto anni, a conferma dell'interesse che nel mondo esercitano le istituzioni dell'AFAM, la presenza di studenti con cittadinanza non italiana è più che triplicata. Nell’ultimo anno l'aumento è stato del 3,4% su numeri già importanti che rappresentano il 16,5% delle iscrizioni complessive (oltre 12.500).
È cresciuta anche la proposta formativa: dal 2010/11 i corsi di studio sono aumentati complessivamente del 30%. È questa la fotografia che emerge dai dati dell’approfondimento statistico del MIUR dedicato al sistema AFAM per l’anno accademico 2018/19. Il settore AFAM conta oltre 5.000 corsi attivi, la maggior parte dei quali attiene al settore musicale e coreutico, circa l’87%, e il restante 13% al settore artistico e teatrale.

osservatorio studenti

L’anagrafe nazionale degli studenti e dei laureati (ANS) è una banca dati ministeriale che nasce con lo scopo di censire tutti gli studenti universitari iscritti ai corsi di studio istituiti a seguito del Decreto ministeriale 509 del 1999 (e successive modifiche). E’ stata istituita dalla Legge 170 del 2003 e resa operativa dal Decreto ministeriale 9 del 2004.
La costituzione di ANS da parte del Miur segna un passo importante per il mondo universitario poiché per la prima volta si è realizzata una banca dati completa sulle carriere degli studenti al fine di potere perseguire gli importanti obiettivi conoscitivi a supporto delle attività nazionali e internazionali di monitoraggio e di valutazione del sistema di formazione terziaria.
Tramite invio telematico al Ministero da parte degli Atenei, vengono comunicati in Anagrafe tutti gli eventi di carriera, dall’immatricolazione alla laurea, compresi i contributi versati ed eventuali trasferimenti.
Specificamente, gli Atenei statali e non, sono chiamati all’invio delle informazioni richieste tramite 7 spedizioni periodiche di eventi omogenei. Tali spedizioni avvengono mensilmente e riguardano gli aspetti di seguito elencati:

articoloCi saranno più ragazzi che potranno vivere un'esperienza che cambia loro la vita e li arricchisce dal punto di vista umano e professionale. Infatti grazie ai provvedimenti del Governo potranno partire circa 53mila ragazzi invece dei circa 27.000 che sarebbero partiti con i fondi previsti dal Governo PD”. 

Sono soddisfatto per la decisione presa ieri dal Consiglio dei Ministri di trasferire 70 milioni di euro al Servizio Civile Universale. Si tratta di una conferma dell' impegno del Governo a sostenere uno strumento straordinario per i giovani.

Il precedente Governo aveva previsto, per il 2019, 152 milioni di euro. Con la Legge di bilancio prima e con il nuovo provvedimento adottato dal Governo siamo riusciti a trasferire al fondo per il Servizio Civile ben 120 milioni di euro in più a quanto previsto dal precedente Governo. Grazie al primo intervento, a settembre uscirà il primo bando per 40 mila ragazzi, quando questo provvedimento sarà confermato in parlamento, apriremo ad altri 13mila volontari.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.