Docenti
Sede in LOMBARDIA  via lario
______________________
Via Lario, 7, 20811 Cesano Maderno MB, Italia
 Contatti: 3281627415 - 3801987342

school covidComincerà dai primi di settembre (in alcuni casi in presenza, in altri, per il secondo grado, a distanza, a seconda dell'autonoma scelta delle singole scuole) e proseguirà anche durante i prossimi mesi, così come previsto dalle norme che regolano il nuovo anno scolastico, che sono il frutto della gestione del periodo di emergenza sanitaria vissuto dal Paese. Nessun allarme, dunque. La precisazione si rende necessaria a causa di titoli di stampa che lasciano presagire il contrario, anche con riferimento al tema del pagamento dei docenti. Su quest'ultimo punto il Ministero ha solo ricordato, citando peraltro la normativa vigente, che dall'1 al 14 settembre si potranno avviare i corsi perché i docenti sono già a scuola per l'attività ordinaria. La nota di chiarimento inviata agli istituti ricorda anche che il recupero degli apprendimenti non è "un mero adempimento formale", ma nasce dalla "necessità di garantire l’eventuale riallineamento degli apprendimenti" dato il particolare anno scolastico vissuto da marzo a giugno dai nostri ragazzi. "Lo sforzo compiuto lo scorso anno scolastico è stato considerevole ed è stato per molti versi esemplare di come comunità educanti coese abbiano dato una pronta risposta alla necessità di garantire, seppure in una situazione drammatica, il diritto all’istruzione", ricorda sempre la nota, "si tratta ora di recuperare ciò che si è inevitabilmente perso". I corsi ci saranno, dunque, malgrado le minacce di diffida. Alimentare la narrazione del rifiuto dei docenti di svolgere alcune attività o addirittura di presentarsi al lavoro come sta succedendo in questi giorni, crea solo un danno di immagine alla categoria e turba il sereno avvio dell'anno scolastico già caratterizzato da numerose novità dovute all'emergenza sanitaria.

Redazione "scuolaÈ…" Gavirate - Varese

Fonte MI

testSono 753.750 le domande di inserimento nelle Graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze pervenute entro i termini, che scadevano alle 23.59 di giovedì 6 agosto. Per la prima volta, la procedura è stata interamente digitalizzata.

La Lombardia con oltre 104.000 domande è la regione con  il maggior numero di richieste di inserimento, segue il Lazio con 86.976 domande e la Campania con 84.857. 

Ad occuparsi delle nomine annuali (per le supplenze brevi e saltuarie saranno i Dirigenti Scolastici delle 20 scuole scelte dai docenti) saranno gli Uffici Scolastici Territoriali provinciali (gli ex provveditorati agli studi provinciali), che potranno avvalersi dell'aiuto di scuole polo per la valutazione dei titoli.

Graduatorie provinciali

A PARTIRE DAL'ANNO SCOLASTICO 2020/2021, per l'assegnazione delle supplenze annuali e di quelle fino al termine delle attività didattiche, si attingerà dalle Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS). Ad occuparsi delle assegnazioni saranno gli Uffici Scolastici Territoriali provinciali (gli ex provveditorati agli studi provinciali), che potranno avvalersi dell'aiuto di scuole polo per la valutazione dei titoli. Quindi Il lavoro delle segreterie delle scuole sarà, semplificato e consentirà un avvio più scorrevole dell'anno scolastico.

A partire da 15 giugno e fino al 31 luglio il personale docente della scuola dell'infanzia, primaria  e secondaria di primo e secondo grado potranno presentare la domanda di partecipazione al concorso ordinario. Le richieste di partecipazione  dovranno essere inoltrate da istanze on line.

Concorso ordinario

SONO AMMESSI A PARTECIPARE ALLE PROCEDURE CONCORSUALI PREVISTE DAL BANDO  per l'accesso ai posti comuni della scuola dell'infanzia e primaria, i candidati che entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, siano in possesso di uno tra i seguenti titoli:

reclutamentoIl concorso per il reclutamento del personale docente , indetto su base regionale per la copertura dei posti della scuola secondaria di primo e secondo grado, prevede il superamento di tutte le prove concorsuali, attraverso il conseguimento dei punteggi minimi di cui all’articolo 6 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, costituisce abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso.

SONO AMMESSI A PARTECIPARE ALLE PROCEDURE CONCORSUALI

1) Ai sensi dell’articolo 5, commi 1, 2 e 4-bis del Decreto Legislativo, sono ammessi a partecipare alle procedure i candidati in possesso, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, di uno dei seguenti titoli:

1a) titolo di abilitazione alla specifica classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;

1b) titolo di accesso alla specifica classe di concorso congiuntamente a titolo di abilitazione all’insegnamento per diverso grado o classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;

1c) titolo di accesso alla specifica classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente congiuntamente alpossesso dei 24 CFU/CFA di cui all’articolo 1, comma 181, lettera b), numero 2.1 della Legge.

BANDITO (DECRETO N. 498) IL CONCORSO ORDINARIO, PER TITOLI ED ESAMI, FINALIZZATO AL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DOCENTE PER I POSTI COMUNI E DI SOSTEGNO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA E PRIMARIA.

DI SEGUITO I REQUISITI DI AMMISSIONE

school class FC

Sono ammessi a partecipare alle procedure concorsuali previste dal bando per l'accesso ai posti comuni della scuola dell'infanzia e primaria, i candidati che entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, siano in possesso di uno tra i seguenti titoli:

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.